balneazione

Romagna Acque Balneabili

Romagna Acque Balneabili

 

Riviera Romagnola: parametri per la balneazione rientrati
Ci si tuffa in tutta sicurezza dalla Riviera di Comacchio a Cattolica
Alla vigilia del primo weekend di agosto bagni al mare in totale sicurezza sulla
Riviera Romagnola – Rientrati i parametri registrati dopo i forti piovaschi dello
scorso fine settimana, che avevano determinato temporanei divieti di balneazione
in alcune località – L’Assessore Corsini: “Abbiamo per tradizione e vocazione molta
cura dei nostri ospiti e la salvaguardia dei bagnanti è da sempre una priorità. A dare
il benvenuto ai turisti italiani e stranieri del primo fine settimana di agosto ci
saranno, dalla Riviera di Comacchio a Cattolica, acque limpide, perfettamente
balneabili e guardate a vista da un esercito di bagnini».
Il mare torna perfettamente balneabile sulle spiagge della Riviera Romagnola, da
Comacchio a Cattolica. Le analisi di Arpae (l’Agenzia Regionale per la Prevenzione,
l’Ambiente e l’Energia dell´Emilia Romagna) sui 17 campioni aggiuntivi raccolti martedì 30
luglio (per le acque che il giorno precedente avevano superato i parametri batteriologici),
sono risultate tutte entro i limiti di legge. E dai risultati parziali (delle prime 24 ore) mostrano
valori batteriologici già entro i limiti le ultime sette acque i cui risultati verranno pubblicati
domani, venerdì 2 agosto. Sventolerà quindi la bandiera bianca, quella di balneazione in
totale sicurezza, sui 110 km di costa alla vigilia del primo fine settimana agostano.
«Abbiamo per tradizione e vocazione molta cura dei nostri ospiti -dichiara Andrea Corsini,
Assessore Regionale al Turismo dell’Emilia Romagna- e la salvaguardia dei bagnanti è, da
sempre, una priorità. Non a caso il nostro Mare Adriatico è il più monitorato del mondo e il
sistema di controllo costante ha permesso negli anni di classificare le acque di balneazione,
risultate di qualità “eccellente” in 88 località su 97. A dare il benvenuto ai turisti italiani e
stranieri del primo fine settimana di agosto ci saranno, dalla Riviera di Comacchio a
Cattolica, acque limpide, perfettamente balneabili e guardate a vista da un esercito di
bagnini».
Arpae dà via libera alla balneazione
Come spiega Arpae in una nota odierna, i superamenti dei parametri batteriologici registrati
nei giorni scorsi e che hanno determinato i divieti di balneazione sono la conseguenza delle
intensissime piogge cadute domenica 28 luglio (fino a 50mm in 24 ore) che hanno colpito la
costa emiliano romagnola.
I 17 punti nei quali è stato revocato oggi il divieto di balneazione sono: Comacchio (Lido
Volano punto A, Lido Volano punto B); Cesenatico (Canale Tagliata Sud); Savignano sul
Rubicone (Savignano); San Mauro Pascoli (San Mauro Mare Nord); Rimini (Foce
Marecchia 50 m N, Porto Canale 100 m S, Ausa, Bellariva/Colonnella 1, Bellariva/Colonnella
2, Marebello/Istituto Marco Polo, Rivazzurra/Rodella, Miramare/Roncasso, Miramare/Rio
Asse N); Riccione (Rio Asse S, Fogliano Marina); Cattolica (Torrente Ventena 50m Nord,
Torrente Ventena 50m Sud). Venerdì 2 agosto saranno disponibili i risultati per le seguenti
sei acque – dove per oggi resta in vigore il divieto di balneazione – che dai risultati parziali
(delle prime 24 ore) mostrano valori batteriologici entro i limiti: Rimini (Rivabella Turchetta),
Misano Adriatico (Rio Agina, Porto Verde/Porto Canale 100m N); Riccione (Foce Marano
50m N, Porto Canale 100m N); Cattolica (tra 1 e 2 scogliera).
L’aggiornamento in tempo reale sulle situazione “Balneazione” è disponibile sulla pagina:
www.arpae.it/balneazione